lunedì, Aprile 15, 2024
HomeVita e Lavoro all'EsteroTrasferirsi in Portogallo

Trasferirsi in Portogallo

Molte interessanti sorprese attendono chi decide di trasferirsi in Portogallo: dalle pittoresche spiagge, alle vivaci città, ai paesaggi mozzafiato. Il Portogallo ha tra l’altro uno dei costi della vita più bassi d’Europa, il che lo rende una destinazione estremamente popolare tra gli espatriati.

In questo paese potrai aspettarti un’assistenza sanitaria gratuita ed un’istruzione di qualità, oltre a poter godere degli stessi diritti degli altri cittadini dell’UE qualora decidessi di farlo diventare la tua dimora permanente.

Come trasferirsi in Portogallo

I cittadini dell’Unione Europea (UE) non sono tenuti a denunciare la loro presenza in Portogallo dopo il loro arrivo. Quindi per noi cittadini italiani nessun problema.

I cittadini dell’UE infatti hanno il diritto di vivere in Portogallo per un periodo massimo di 3 mesi senza alcuna condizione o formalità oltre al possesso di una carta d’identità o di un passaporto validi.

Le persone che non hanno la nazionalità europea e sono entrate nel territorio nazionale attraverso una frontiera non controllata devono denunciare la loro presenza in Portogallo al Serviço de Estrangeiros e Fronteiras (SEF).

Per periodi superiori ai tre mesi sarà richiesto un documento che autorizzi la residenza. Qualsiasi cittadino dell’UE ha il diritto di vivere in Portogallo per più di 3 mesi, a condizione che soddisfi almeno una delle seguenti condizioni:

1. essere lavoratori subordinati o autonomi nel territorio portoghese e disporre di risorse sufficienti per sé e per i propri familiari e disporre di un’assicurazione sanitaria;

2. essere iscritti ad un istituto scolastico pubblico o privato ufficialmente accreditato e disporre di risorse sufficienti per sé e/o per i propri familiari e di un’assicurazione sanitaria.

Qualsiasi membro della famiglia di un cittadino dell’UE che accompagni o raggiunga un cittadino dell’UE che soddisfa almeno una delle condizioni di cui sopra ha anch’esso il diritto di vivere in Portogallo per più di tre mesi. Il familiare stesso può essere cittadino dell’UE o anche non avere la nazionalità europea.

Il certificato di registrazione per cittadini europei

I cittadini dell’UE e i loro familiari che siano anch’essi cittadini dell’UE devono richiedere il certificato di registrazione per poter vivere in Portogallo per più di tre mesi.

Tale certificato deve essere richiesto al Comune di appartenenza entro 30 giorni successivi al primo trimestre di permanenza sul territorio nazionale. Il costo è di 15 euro o 7,5 euro per i bambini sotto i sei anni.

Il certificato di registrazione rimane valido per cinque anni dalla data di rilascio, o fino alla data prevista per il soggiorno del cittadino in Portogallo, qualora inferiore ai cinque anni.

Restare in Portogallo per più di tre mesi senza richiedere la predetta carta di circolazione può comportare una multa compresa tra 400 e 1500 Euro.

C’è infine la possibilità di ottenere anche una residenza permanente in Portogallo, e questo può accadere dopo i cinque anni di residenza temporanea, facendo richiesta di un permesso di soggiorno permanente. La residenza permanente è chiaramente solo per coloro che desiderano rimanere indefinitamente in Portogallo.

Come si vive in Portogallo

La vita in Portogallo, rispetto agli altri paesi dell’Unione Europea, è relativamente poco costosa, teniamo però presente che i salari tendono ad essere notevolmente più bassi. Il Portogallo è al terzo posto tra i paesi più sicuri al mondo, e rispetto ad altri paesi europei, il tasso di criminalità è molto basso.

La lingua ufficiale del paese è il portoghese, e potresti incontrare ostacoli concreti interfacciandoti con gli enti governativi. Di conseguenza, a chi decide di trasferirsi in Portogallo verrà richiesto di conoscere almeno il portoghese di base. Ma ricorda anche che il popolo portoghese è famoso per la propria ospitalità, e troverai persone felici di parlarti nonostante la barriera linguistica.

La burocrazia è una preoccupazione primaria per gli espatriati: le pratiche burocratiche sono lente e il completamento delle istanze dei cittadini richiede tendenzialmente un bel po’ di tempo. Ad ogni modo in Portogallo sono disponibili diverse scuole e università che offrono alle famiglie un eccellente sistema educativo

Numerosi studenti internazionali decidono di studiare in Portogallo per via del suo sistema educativo altamente apprezzato e delle università riconosciute a livello internazionale.

Chiudiamo con il capitolo sul clima. Il Portogallo è la destinazione perfetta per gli amanti della natura che vogliono vivere in un clima caldo e pieno di luce solare. Inoltre, in base a dove decidi di stabilirti nel paese il tipo di clima varierà sensibilmente. Viaggiando verso sud il clima diventerà più caldo.

Lavorare in Portogallo

Proprio come lo stesso Portogallo, il mercato del lavoro è accogliente e competitivo. Grazie all’economia in crescita, molte nuove startup e aziende tecnologiche stanno emergendo rapidamente. Naturalmente, se impari il portoghese, ti aprirai molte più porte.

Il settore IT o le attività online accolgono molti espatriati. Altri settori più tradizionali, invece, richiedono strettamente la conoscenza del portoghese. Anche se non parli la lingua, puoi sempre trovare lavoro nella sezione turismo parlando qualche lingua straniera. E con un paese che di per sé attrae molte persone come il Portogallo, sappi che occasioni simili non mancano di certo.

Molti “nomadi digitali” decidono di trasferirsi in Portogallo. Se sei un libero professionista che lavora prevalentemente da remoto, ricorda che anche qui si impone a qualsiasi tipo di lavoratore di contribuire alla previdenza sociale.

Considerazioni finali sul trasferirsi in Portogallo

Lisbona è la capitale del Portogallo. È una città diversificata con molti stranieri ed è perfetta per le famiglie di espatriati. Il Portogallo offre davvero tutto ai propri residenti. Se ti piace il brusio di una grande città, le meravigliose spiagge e le attrazioni storiche, Lisbona è il posto che fa per te. 

Con i suoi vivaci quartieri dello shopping, i popolati centri della vita notturna, gli accoglienti quartieri locali e le pittoresche viste sulla costa, la capitale della nazione ha una grande varietà di stili di vita da offrire. Il costo della vita a Lisbona è leggermente più alto di quello della maggior parte delle altre città del Portogallo. 

Sebbene il Portogallo abbia un tasso di criminalità molto basso, ci sono ancora dei rischi. Le zone turistiche come l’Algarve e Cascais attirano ladri e borseggiatori. Ci sono alcuni casi di furti con scasso e furti d’auto, ma i crimini violenti rimangono relativamente rari. Se stai pensando di trasferirti in Portogallo, un’attenta ricerca e pianificazione possono garantire un trasferimento senza intoppi.

Per concludere, va detto che da molti il Portogallo viene considerati tra i migliori paesi in cui andare in pensione. Non è solo a causa del clima o per il fatto che sia un paese conveniente, ma soprattutto a causa dello stile di vita di cui possono godere i pensionati in Portogallo. Le città costiere sono ideali per un buon ritiro, ed è pieno di fantastici percorsi di trekking con uno scenario mozzafiato.

RELATED ARTICLES

SOCIAL

5,194FansLike

UTILE PER CHI VIVE ALL'ESTERO

spot_img

I più letti

GIOCA DA TUTTO IL MONDO

spot_img

Gli ultimi articoli

TUTTE LE CATEGORIE

Chatbot

close
send