mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeVita e Lavoro all'EsteroCome Trasferirsi a Monaco di Baviera: Guida Passo Passo

Come Trasferirsi a Monaco di Baviera: Guida Passo Passo

Se siete arrivati qui, probabilmente vi siete chiesti come trasferirsi a Monaco di Baviera, i primi passi da fare e quali errori evitare. In questo articolo scopriremo, passo passo come intraprendere questa tua nuova avventura.

La voglia di cambiare vita, un nuovo lavoro, il desiderio di un’esistenza diversa: sono molti, diversi e tutti validi i motivi che possono spingere a trasferirsi all’estero e sono molti gli italiani che scelgono di trasferirsi in Germania e più precisamente coloro che optano per la Baviera.

Trasferirsi a Monaco di Baviera: i primi passi

Monaco di Baviera è una delle città più gettonate dagli Italiani che, qui, rappresentano la seconda comunità più numerosa e meta di immigrazione dall’Italia già alla fine degli Anni Cinquanta quando i treni dei nostri emigranti arrivavano sull’ormai famoso binario 11 alla stazione centrale.

Prima di farlo realmente, però, occorre avere ben chiara la realtà di questa città internazionale ma che conserva le dimensioni di una provincia  e soprattutto conoscere i passi da compiere e capire come funzionano le cose principali nel Länd della Baviera.

Passo 1: cercare lavoro in Baviera

Come cercare lavoro? Quanto costa vivere a Monaco? Quali sono le zone meno care? E quelle meglio collegate con i mezzi pubblici? Le domande sono tante ed anche la burocrazia da smaltire.

La chiave è procedere un passo alla volta e cominciare a cercare un lavoro in Germania. Si può fare anche  dall’Italia. Ci sono siti sicuri sia pubblici che privati attraverso i quali mettersi in contatto con il mondo del lavoro bavarese e con  le varie aziende.

Tra i siti segnaliamo l’arbeitsagentur.de (Agenzia Federale per il lavoro) che svolge funzioni di consulenza e di mediazione per chi è in cerca di lavoro; promuove, inoltre, corsi di apprendistato e di aggiornamento professionale oltre ad occuparsi dell’inserimento nel mondo lavorativo di persone con disabilità; Jobsuche e Jobboerse sono entrambi siti collegati all’ Arebeitsamt e quindi alle agenzie governative tedesche per il lavoro.

Altri siti di ricerca sono Job Scout 24; Job Kurier; Monster; Jooble; segnaliamo ancora Berufenet, banca dati online, gratuito ed aggiornato, che raccoglie migliaia di professioni ricercate e tutte le info necessarie. Un portale di informazioni utilissimo è Make it Germany che si puo contattare in livechat, per mail o alla hotline plurilingue.  

Il secondo passo, una volta, trovato lavoro è la lettura del contratto

Sono molte le voci da leggere con attenzione. Intanto deve essere specificato se è a  tempo pieno (Vollzeit) o part time (Teilzeit), deve contenere la data di inizio del rapporto di lavoro (Arbeitsbeginn)  e, se è a tempo determinato (befristete Arbeitsvertrag), anche quella di fine rapporto (Arbeitsende); la sede di lavoro (Arbeitsort); il numero di ore settimanali ( wochentliche Arbeitsstunden); il tempo di prova (Probezeit), le pause quotidiane (Ruhepausen – trenta minuti minimo ogni sei ore e quarantacinque se le ore lavorative sono più di nove come capita in gastronomia); le ferie, che vanno da un minimo di 24 giorni all’anno ad un massimo di trenta;  la retribuzione. Di solito la cifra indicata sul contratto si riferisce allo stipendio lordo (brutto).

Infine occorre leggere bene tutte le informazioni relative al licenziamento o al recesso. Il salario minimo lordo a ora è, da gennaio 2024, di 12,41 euro.  

Le offerte  maggiori di lavoro riguardano, oltre ad ingegneri e tecnici informatici, soprattutto il personale infermieristico, medico ed insegnanti d’asilo. 

Passo 2: L’Anmeldung

Una volta arrivati a Monaco, occorre registrare il proprio domicilio, fare l’ Anmeldung, massimo dopo due settimane di permanenza. Questo è un passo necessario per il trasferimento a Monaco, ed in Germania. Inoltre ricorda di iscriverti all’AIRE.

Bisogna recarsi al Kvr (Kreisvervaltungreferat) ed avere un indirizzo presso il quale registrarsi. I documenti richiesti per effettuare la registrazione sono  Carta di identità o passaporto ed il contratto di affitto di un appartamento. 

Dopo aver effettuato la registrazione, arriverà all’indirizzo indicato sul modulo di registrazione, tutta la documentazione comprensiva di Identifikationsnummer che  servirà per chiedere al FInanzamt (Ufficio delle Finanze) la classe fiscale.

Se si decide di andare via da Monaco per un lungo periodo si dovrà necessariamente fare l’Abmeldung, ossia la cancellazione del domicilio.

Domiciliarsi a Monaco prevede la cosiddetta tassa sulla Chiesa (Kirchensteuer). Al momento dell’Anmeldung viene chiesto il credo religioso e questo comporta l’obbligo del pagamento di una tassa. A meno che non si sia  atei. Si può decidere anche in seguito di uscire dalla Chiesa al costo di 80 euro. 

Passo 3: Trovare casa a Monaco

A proposito di costi e spese, la domanda più frequente è, appunto, quanto costa affittare casa? Come si trova una casa a Monaco?  Premettiamo che 

Monaco è una delle città più care della Germania.

La bolla immobiliare la avvolge da oltre 30 anni ed i prezzi sono veramente altissimi. Si va dai 600/700 euro per una stanza in un appartamento condiviso ai 1100/1200 euro per un monolocale.

Cosa serve per stipulare un contratto? I proprietari chiedono le buste paga degli ultimi tre mesi e la cosiddetta Schufa cioè il modulo (scaricabile online) che attesti l’assenza i debiti, di reati o processi penali.

Chiederanno anche due o tre mesi di caparra più l’affitto anticipato di un mese. Attenzione a leggere bene le offerte di appartamenti: la cifra totale da pagare è quella definita warm (caldo) ; kalt (freddo) invece, non è comprensiva di tutti i costi accessori.

La corrente elettrica non è mai compresa e va stipulato un contratto a parte. Attenzione anche alle truffe che negli ultimi due anni hanno avuto una escalation.

Se  si contatta chi offre un appartamento in affitto e la proposta è di fare tutto online  perché  il proprietario vive all’ estero e non può venire personalmente ma può solo mandare le chiavi per posta dopo che sarà stata versata la cauzione è una truffa senza dubbio. 

Meglio rivolgersi a siti sicuri o, almeno, andare personalmente ed in compagnia di qualcuno a vedere l’eventuale appartamento ed a conoscere il proprietario.

Alcuni dei maggiori e sicuri siti di offerte immobiliari sono Immowelt, Immoscout24, Mr Lodge.

Passo 4: L’assicurazione sanitaria

Tra le cose da fare quando ci si trasferisce a Monaco, e piú in generale in Germania è l’assicurazione sanitaria.

Dopo il contratto di lavoro e quello di affitto occorre stipularne uno con l’Assicurazione sanitaria (Krankversicherung) che è obbligatoria poiché la tessera sanitaria italiana copre per un periodo limitato e solo per le emergenze.

Le Krankenkassen sono sia pubbliche come AOK e BKK che private. L’iscrizione ritardata provocherà la richiesta degli arretrati.  

L’ammontare della cifra mensile dipende dal reddito; per i lavoratori  dipendenti la metà viene pagata dal datore di lavoro; per quelli autonomi, invece, la cifra può variare a seconda del guadagno annuo. 

Passo 5: Imparare il tedesco

Trasferirsi a Monaco di Baviera implica un altro passo importante da affrontare ed è l’apprendimento della lingua tedesca. Ci sono centinaia di offerte anche online e quindi si può cominciare ad affrontarla anche prima di partire. Ma come scegliere la scuola adatta ed il corso giusto?

Le scuole private hanno spesso costi alti quindi conviene scegliere una VHS (Volkshochschule), le cosiddette Università popolari che offrono un altissimo numero di corsi di tedesco ed altre lingue straniere a costi accessibili poiché sono finanziate dal Comune di Monaco.

Hanno, inoltre, offerte per ogni livello di conoscenza della lingua a cominciare da corsi per principianti senza alcuna preconoscenza del tedesco fino ai livelli più alti.

Infine, un suggerimento: se decidete di venire direttamente a Monaco e cercare lavoro sul posto cercate qualcuno, un amico, un conoscente, un parente, che vi ospiti e vi aiuti anche con la lingua e se avete famiglia con figli, specie piccoli, il consiglio è di venire da soli ed una volta sistemati farvi poi raggiungere. Se hai domande o richiesta su come trasferirsi a Monaco di Baviera, lascia un commento saremmo felici di aiutarti.

RELATED ARTICLES

SOCIAL

4,729FansLike

UTILE PER CHI VIVE ALL'ESTERO

spot_img

I più letti

GIOCA DA TUTTO IL MONDO

spot_img

Gli ultimi articoli

TUTTE LE CATEGORIE

Il tuo Assistenze Personale

close
send